Condividere contenuti tecnici a livello globale
giovedì 25 luglio 2013
Grazie a una nuova iniziativa di Support.Microsoft – e un widget creato da Microsoft Research – gli MVP stanno aiutando a diffondere traduzioni di qualità dei contenuti tecnici in tutto il mondo.
  • Condividi su Facebook
  • Pubblica un tweet su questa storia
  • Condividi con e-mail
Al giorno d'oggi, con notizie e informazioni provenienti da ogni angolo del globo, probabilmente ognuno di noi si é trovato, almeno una volta, a cercare di carpire il significato di un testo tradotto automaticamente. Adesso, grazie ad un widget creato da Microsoft Research, chiunque legga articoli tecnici su Support.Microsoft può accedere alla versione originale dei contenuti in inglese, e fornire una traduzione alternativa, se pensa sia migliore. Rimane tuttavia una domanda fondamentale: chi decide quale versione verrà pubblicata sul sito Microsoft?
“Riceviamo migliaia di proposte di traduzioni per i contenuti tecnici”, spiega Jose Riesco, International Project Manager della divisione Engineering, Community and Online Support di Microsoft. “Per questo motivo, avevamo bisogno di partner fidati che ci aiutassero a determinare quali versioni scegliere. Per il loro livello di eccellenza tecnica e il ruolo di leader della community, gli MVP ci sono sembrati una scelta naturale.”

Quando Jose e il suo team hanno iniziato a proporre ad alcuni MVP di partecipare al programma, hanno ricevuto delle reazioni entusiaste.

A causa dell'ampia gamma di prodotti e servizi Microsoft, e alla continua evoluzione delle sue tecnologie, l'azienda produce una quantità enorme di documentazione tecnica, la quale ha bisogno di essere tradotta. La tecnologia per le traduzioni automatiche ideata da Microsoft è di altissima qualità: per questo motivo, la Collaborative Machine Translation di Microsoft ha recentemente vinto un Taus Award of Excellence a Pechino. Ciò non vuol dire che la tecnologia non possa essere migliorata, e per farlo, molto dipende dal coinvolgimento della community.

Microsoft Research ha sviluppato un widget che permette al lettore di passare il mouse su una frase tradotta automaticamente, visualizzarne la versione originale in lingua inglese, e confrontare la qualità della traduzione. Se ritiene di poterla migliorare, può cliccare su un pulsante ed inserire la sua versione.
Queste proposte sono poi riviste da moderatori di Microsoft. Grazie ad un programma che Jose e il suo team hanno testato negli ultimi mesi, alcuni MVP sono stati invitati a partecipare in qualità di moderatori. “Sono stato estremamente colpito dalla loro voglia di condividere documentazione di qualità con utenti dei propri paesi”, ha detto Jose. In effetti, in un solo mese, un MVP ha rivisto e approvato quasi 1900 frasi.
“Molti MVP preferiscono leggere contenuti tecnici in inglese, ma per molti altri utenti in tutto il mondo è meglio ottenere informazioni nella propria lingua, soprattutto per coloro che non sono professionisti dell'informatica”, spiega Jose. “Siamo particolarmente interessati alle lingue meno parlate. Visto che la qualità delle traduzioni automatiche dipende da un modello statistico in base al quale maggiore è il numero di stringhe inserite nel sistema, migliore è il risultato, queste lingue si trovano in una situazione di svantaggio rispetto ad altre. Dato che per lingue meno diffuse disponiamo di meno coppie di stringhe (lingua inglese-lingua di destinazione) nel sistema, la qualità delle traduzioni non è alta quanto in altre lingue. Quando gli MVP modificano delle frasi nelle loro lingue, le stesse vengono aggiornate nel sistema per migliorare la qualità delle traduzioni. La tecnologia di traduzione automatica è la stessa utilizzata da Microsoft per Bing. ”
Il programma pilota ha avuto talmente successo che Microsoft ha deciso di espanderlo a tutti gli MVP.

“Una volta che un MVP viene aggiunto come traduttore/moderatore nel nostro database del Collaborative Translation Framework, può approvare, rifiutare o modificare i contributi inviati dagli utenti Microsoft così come inserire i propri. Quando un MVP invia una modifica/correzione, essa viene automaticamente approvata e diventa immediatamente parte del database di traduzione automatica”, spiega Jose. “Inoltre, vedere cosa viene tradotto o revisionato dagli MVP ci permette di identificare i contenuti più rilevanti.”

È possibile visualizzare il profilo di Jose nella sezione Community Champs, e i profili degli MVP che hanno partecipato come moderatori nella sezione MVP Spotlight di questo sito.