Incontro con il Community Champ Paulette Suddarth
lunedì 25 novembre 2013
Se c'è una cosa che Paulette Suddarth, Events Manager per l'MVP Award Program sa molto bene, è come organizzare una festa.
  • Condividi su Facebook
  • Pubblica un tweet su questa storia
  • Condividi con e-mail
Paulette Suddarth, Events Manager per l´MVP Award Program, ha appena portato a termine l'MVP Global Summit di novembre.
Potreste pensare che ora Paulette si riposi. Invece proprio ora inizia a rivedere tutti i commenti sull'evento e a trovare idee creative per l'MVP Global Summit del 2014, che ha iniziato già a pianificare prima che l'ultimo iniziasse ufficialmente.
Paulette apporta continui miglioramenti all'evento, portandolo ogni volta a nuovi livelli di eccellenza, e trova il modo di coinvolgere la community degli MVP durante questo processo. Per ogni articolo di abbigliamento, ogni menu gustoso e ogni sede dell'MVP Global Summit - e per ogni MVP che alza il telefono quando lei chiama con una nuova idea - Paulette tiene particolarmente al fatto che gli MVP dicano la loro, mentre lei cerca di far sì che ogni MVP Global Summit sia migliore del precedente.
"Collaborando con gli MVP", ha spiegato, "riesco a dare vita ad un evento che agli occhi degli stessi migliora continuamente".
Paulette ci ha parlato del problema con la wifi del campus durante gli MVP Global Summit passati. "Per molti anni gli MVP non hanno avuto accesso stabile al nostro wifi. Così tre anni fa abbiamo implementato una soluzione per potenziare il wifi. Richiede molti dispositivi aggiuntivi e molte persone per assicurare una larghezza di banda adeguata. Quel primo anno, circa tre Summit fa, la nostra larghezza di banda riusciva a supportare il lancio di Visual Studio, che centinaia di MVP hanno scaricato grazie alla nuova connessione wifi resa disponibile" ricorda Paulette.
 "Mi piace rendere le persone felici", ha continuato. "Con un evento come il Summit, fornisco elementi di grande valore dei quali le persone possono usufruire e fortunatamente lavoro con persone che mi dicono cosa desiderano, aiutandomi così a fare sempre meglio".
Paulette ha appena celebrato il suo 25° anniversario a Microsoft. Nel 1988 ha iniziato a lavorare con il team Microsoft per la formazione nel settore delle vendite, dove gestiva la logistica e le comunicazioni per formare quello che era all'epoca un team commerciale di circa 800 persone. Il suo lavoro all'inizio era rivolto verso la pianificazione di eventi, compresi i più grandi eventi Microsoft per i dipendenti, e nel 2006 è entrata a far parte del team del programma MVP Award, cominciando così a gestire uno dei più grandi eventi della community al mondo.
"Il bello è che gli MVP non sono un pubblico normale, anzi - sono molto sofisticati. Il passaggio dal lavorare con i commerciali agli MVP è stato semplice", ha spiegato Paulette.
Ora, dopo aver organizzato ben nove MVP Global Summit e gestito il coinvolgimento degli MVP ad eventi come TechEd, Paulette ha instaurato un gran numero di amicizie all'interno della community degli MVP. "Adoro questa community, sono come una famiglia perché condividiamo la stessa passione. Possiamo fare affidamento l'uno sull'altro, perché entrambi vogliamo il successo reciproco".