Microsoft Docs - Articoli più recenti

La nuova home page per la documentazione tecnica Microsoft, docs.microsoft.com, non ha solo modernizzato l'esperienza Web a livello di contenuto, ma ha anche modernizzato la modalità di creazione e supporto dei contenuti usati per apprendere, gestire e distribuire soluzioni. In questa posizione sono disponibili tutte le informazioni correlate alle tecnologie Microsoft. Per permetterti di rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità di docs.microsoft.com, abbiamo creato un feed dedicato.


Selected Feed: System Center

Installare Microsoft Identity Manager servizio e il portale per i clienti Azure AD Premium

https://docs.microsoft.com/it-it/microsoft-identity-manager/install-mim-service-portal-azure-ad-premium Procedura per la configurazione e l'installazione del servizio e del portale MIM per Microsoft Identity Manager 2016 SP2 nelle organizzazioni concesse in licenza per Azure AD Premium
Published Date : giovedì 18 marzo 2021

Cronologia delle versioni di Identity Manager

https://docs.microsoft.com/it-it/microsoft-identity-manager/reference/version-history Questo articolo documenta le varie modifiche apportate come parte degli aggiornamenti per MIM 2016
Published Date : giovedì 18 marzo 2021

Documentazione per la risoluzione dei problemi microsoft

https://docs.microsoft.com/it-it/troubleshoot/ Trova la documentazione necessaria per risolvere i problemi e applicare soluzioni alternative per i seguenti prodotti commerciali di Microsoft.
Published Date : giovedì 1 aprile 2021

Gestire le schede di rete per il ripristino di emergenza locale con Azure Site Recovery - Azure Site Recovery

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/site-recovery/site-recovery-manage-network-interfaces-on-premises-to-azure Questo articolo descrive come gestire le interfacce di rete per il ripristino di emergenza dall'ambiente locale ad Azure con Azure Site Recovery
Published Date : martedì 9 aprile 2019

Dopo l'aggiornamento

https://docs.microsoft.com/it-it/dynamics365/customerengagement/on-premises/deploy/after-the-upgrade Per distribuire l'aggiornamento, utilizzare Microsoft System Center o Criteri di gruppo Microsoft per eseguire il push dell'aggiornamento nei computer degli utenti.
Published Date : lunedì 1 ottobre 2018

Servizio VSS Writer di Microsoft Dynamics 365

https://docs.microsoft.com/it-it/dynamics365/customerengagement/on-premises/deploy/microsoft-dynamics-365-vss-writer-service Dipendenze System Center 2012 Data Protection Manager (DPM) Servizio VSS Writer di SQL Server. ... Importante Le versioni precedenti di System Center DPM non sono supportate. ... DPM_SRVR_NAME è il nome del computer in cui viene eseguito System Center 2012 DPM.
Published Date : lunedì 1 ottobre 2018

Utilizzare SCCM per installare Dynamics 365 for Outlook

https://docs.microsoft.com/it-it/dynamics365/outlook-addin/admin-guide/use-sccm Per informazioni sull'installazione di Dynamics 365 for Outlook usando System Center Configuration Manager (SCCM), vedi il download Utilizzare SCCM per installare Dynamics 365 for Outlook. ... Per informazioni su SCCM, vedere la documentazione di System Center Configuration Manager.
Published Date : venerdì 3 febbraio 2017

Installare Microsoft Dynamics 365 for Outlook mediante un prompt dei comandi

https://docs.microsoft.com/it-it/dynamics365/outlook-addin/admin-guide/install-using-command-prompt Suggerimento Considerare la possibilità di eseguire lo script come script di accesso o di forzarne l'esecuzione a un'ora specifica, ad esempio utilizzando Microsoft System Center Configuration Manager 2012.
Published Date : lunedì 6 marzo 2017

Installare Dynamics 365 for Outlook

https://docs.microsoft.com/it-it/dynamics365/outlook-addin/admin-guide/install Istruzioni per l'installazione di Dynamics 365 for Outlook
Published Date : giovedì 1 ottobre 2020

Eseguire il backup del sistema Dynamics 365 Customer Engagement (on-premises)

https://docs.microsoft.com/it-it/dynamics365/customerengagement/on-premises/deploy/back-up-the-microsoft-dynamics-365-system Selezione di un tipo e una tecnologia di backup Dynamics 365 Server include il supporto al Servizio Copia Shadow del volume (VSS), che può essere utilizzato insieme a System Center Data Protection Manager per cestire in maniera centralizzata le operazioni di backup e ripristino di Dynamics 365 for Customer
Published Date : lunedì 1 ottobre 2018

Panoramica della soluzione Azure Stack HCI - Azure Stack HCI

https://docs.microsoft.com/it-it/azure-stack/hci/overview Azure Stack HCI è una soluzione cluster di infrastruttura iperconvergente (HCI) che ospita carichi di lavoro Windows e Linux virtualizzati e la relativa archiviazione in un ambiente locale ibrido. I servizi ibridi di Azure migliorano il cluster con funzionalità come il monitoraggio basato sul cloud, il Site Recovery e i backup delle macchine virtuali, nonché una visualizzazione centralizzata di tutte le distribuzioni Azure Stack HCI nel portale di Azure.
Published Date : martedì 13 aprile 2021

Impossibile installare i Language Pack client di Outlook

https://docs.microsoft.com/it-it/troubleshoot/dynamics-365/sales/outlook-client-language-packs-cannot-installed In questo articolo viene fornita una soluzione per il problema che si verifica dopo l'installazione dell'aggiornamento critico per Microsoft Dynamics CRM 2011 Outlook Client Language Pack.
Published Date : mercoledì 31 marzo 2021

Domande frequenti su Azure for Students e Azure Dev Tools for Teaching

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/education-hub/azure-dev-tools-teaching/program-faq Questo articolo contiene le risposte ad alcune domande comuni su Azure for Students, Azure for Students Starter e Azure Dev Tools for Teaching.
Published Date : martedì 30 giugno 2020

Raccomandazioni di Endpoint Protection nei centri sicurezza di Azure

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/security-center/security-center-endpoint-protection Il modo in cui le soluzioni di Endpoint Protection vengono individuate e identificate come integre.
Published Date : domenica 29 dicembre 2019

Monitorare lo stato della replica Active Directory - Azure Monitor

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/azure-monitor/insights/ad-replication-status Il pacchetto della soluzione Stato replica di Active Directory controlla periodicamente l'ambiente Active Directory per rilevare eventuali errori di replica.
Published Date : mercoledì 24 gennaio 2018

Creare un'area di lavoro Log Analytics usando l'interfaccia della riga di comando di Azure - Azure Monitor

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/azure-monitor/logs/quick-create-workspace-cli Informazioni su come creare un'area di lavoro Log Analytics per abilitare soluzioni di gestione e la raccolta dei dati dagli ambienti cloud e locali con l'interfaccia della riga di comando di Azure.
Published Date : martedì 26 maggio 2020

Domande frequenti - Soluzione Monitoraggio prestazioni rete in Azure - Azure Monitor

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/azure-monitor/insights/network-performance-monitor-faq Questo articolo acquisisce le domande frequenti su Monitoraggio prestazioni rete in Azure. Monitoraggio prestazioni rete (NPM) consente di monitorare le prestazioni delle reti quasi in tempo reale e rilevare e individuare i colli di bottiglia delle prestazioni di rete.
Published Date : venerdì 12 ottobre 2018

Microsoft Antimalware per Azure ! Microsoft Docs

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/security/fundamentals/antimalware Informazioni sulle Microsoft Antimalware per Servizi cloud di Azure e macchine virtuali. Vedere informazioni su argomenti come l'architettura e gli scenari di distribuzione.
Published Date : giovedì 15 aprile 2021

Configurare gli indirizzi IP dopo il failover in un sito secondario con Azure Site Recovery - Azure Site Recovery

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/site-recovery/hyper-v-vmm-networking Descrive come configurare l'indirizzo IP per la connessione alle macchine virtuali in un sito secondario locale dopo il ripristino di emergenza e il failover con Azure Site Recovery.
Published Date : martedì 12 novembre 2019

Confrontare Active Directory con Azure Active Directory

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/active-directory/fundamentals/active-directory-compare-azure-ad-to-ad Questo documento mette a confronto Active Directory Domain Services (aggiunge) a Azure Active Directory (AD). Vengono descritti i concetti chiave in entrambe le soluzioni di identità e viene illustrato come è diverso o simile.
Published Date : mercoledì 26 febbraio 2020

Azure Backup Server and DPM FAQ - Azure Backup

https://docs.microsoft.com/en-us/azure/backup/backup-azure-dpm-azure-server-faq In this article, discover answers to common questions about the Microsoft Azure Backup Server (MABS) and DPM (Data Protection Manager).
Published Date : venerdì 5 luglio 2019

General questions about the Azure Site Recovery service

https://docs.microsoft.com/en-us/azure/site-recovery/site-recovery-faq This article discusses popular general questions about Azure Site Recovery.
Published Date : martedì 14 luglio 2020

Matrice di supporto di Backup di Azure - Azure Backup

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/backup/backup-support-matrix Informazioni riepilogative su impostazioni e limiti del supporto per il servizio Backup di Azure.
Published Date : mercoledì 14 aprile 2021

Eseguire il backup di una farm di SharePoint in Azure con DPM - Azure Backup

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/backup/backup-azure-backup-sharepoint Questo articolo offre una panoramica sulla protezione del server DPM/Backup di Azure di una farm di SharePoint in Azure
Published Date : lunedì 9 marzo 2020

Informazioni sulla Prevenzione della perdita di dati degli endpoint di Microsoft 365 - Microsoft 365 Compliance

https://docs.microsoft.com/it-it/microsoft-365/compliance/endpoint-dlp-learn-about La Prevenzione della perdita di dati degli endpoint di Microsoft 365 estende il monitoraggio delle attività dei file e le azioni di protezione agli endpoint. I file vengono resi visibili nelle soluzioni di conformità di Microsoft 365
Published Date : martedì 21 luglio 2020

Onboard dei server Windows nel servizio Microsoft Defender for Endpoint

https://docs.microsoft.com/it-it/microsoft-365/security/defender-endpoint/configure-server-endpoints Onboard dei server Windows in modo che possano inviare i dati del sensore al sensore Microsoft Defender for Endpoint.
Published Date : giovedì 1 aprile 2021

Domande frequenti sulla riduzione della superficie di attacco

https://docs.microsoft.com/it-it/microsoft-365/security/defender-endpoint/attack-surface-reduction-faq Risposte alle domande frequenti sulle regole di riduzione della superficie di attacco di Microsoft Defender for Endpoint.
Published Date : giovedì 1 aprile 2021

Deprecazione del ripristino di emergenza tra siti gestiti dal cliente (con VMM) con Azure Site Recovery - Azure Site Recovery

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/site-recovery/site-to-site-deprecation Informazioni dettagliate sulla deprecazione imminente del ripristino di emergenza tra i siti di proprietà del cliente che usano Hyper-V e tra siti gestiti da SCVMM in Azure e opzioni alternative
Published Date : martedì 25 febbraio 2020

Analisi SQL di Azure soluzione in Monitoraggio di Azure - Azure Monitor

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/azure-monitor/insights/azure-sql La soluzione Analisi SQL di Azure consente di gestire i database SQL di Azure
Published Date : sabato 19 settembre 2020

Configurare il ripristino di emergenza di Hyper-V (con VMM) in un sito secondario con Azure Site Recovery/PowerShell - Azure Site Recovery

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/site-recovery/hyper-v-vmm-powershell-resource-manager Questo articolo descrive come configurare il ripristino di emergenza di macchine virtuali Hyper-V di cloud VMM in un sito VMM secondario usando Azure Site Recovery e PowerShell.
Published Date : venerdì 10 gennaio 2020

Eseguire il backup dello stato del sistema Windows in Azure - Azure Backup

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/backup/backup-azure-system-state Informazioni su come eseguire il backup dello stato del sistema dei computer Windows Server in Azure.
Published Date : mercoledì 23 maggio 2018

Usare PowerShell per eseguire il backup di Windows Server in Azure - Azure Backup

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/backup/backup-client-automation Questo articolo illustra come usare PowerShell per configurare Backup di Azure in Windows Server o in un client Windows e gestire il backup e il ripristino.
Published Date : lunedì 2 dicembre 2019

Soluzione Azure Networking Analytics in Monitoraggio di Azure - Azure Monitor

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/azure-monitor/insights/azure-networking-analytics È possibile usare la soluzione Azure Networking Analytics in Monitoraggio di Azure per esaminare i log del gruppo di sicurezza di rete e i log del gateway applicazione di Azure.
Published Date : giovedì 21 giugno 2018

Azure Key Vault soluzione in Monitoraggio di Azure - Azure Monitor

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/azure-monitor/insights/azure-key-vault-deprecated È possibile usare la soluzione Azure Key Vault in Monitoraggio di Azure per esaminare Azure Key Vault log.
Published Date : mercoledì 27 marzo 2019

SAP in Azure: guida alla pianificazione e all'implementazione - Azure Virtual Machines

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/virtual-machines/workloads/sap/planning-guide Guida alla pianificazione e all'implementazione di macchine virtuali di Azure per SAP NetWeaver
Published Date : giovedì 8 aprile 2021

Eliminare un insieme di credenziali Azure Site Recovery - Azure Site Recovery

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/site-recovery/delete-vault Informazioni su come eliminare un insieme di credenziali di Servizi di ripristino configurato per il servizio Azure Site Recovery
Published Date : martedì 5 novembre 2019

Creare runbook grafici in Automazione di Azure

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/automation/automation-graphical-authoring-intro Questo articolo descrive come creare un runbook grafico senza usare il codice.
Published Date : venerdì 16 marzo 2018

Preparare il ripristino di emergenza delle VM Hyper-V in Azure con Azure Site Recovery - Azure Site Recovery

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/site-recovery/hyper-v-prepare-on-premises-tutorial Informazioni su come preparare le VM Hyper-V locali per il ripristino di emergenza in Azure con Azure Site Recovery.
Published Date : martedì 12 novembre 2019

Configurare il ripristino di emergenza di Hyper-V in un sito secondario con Azure Site Recovery - Azure Site Recovery

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/site-recovery/hyper-v-vmm-disaster-recovery Informazioni su come configurare il ripristino di emergenza per macchine virtuali Hyper-V sui siti locali con Azure Site Recovery.
Published Date : giovedì 14 novembre 2019

Soluzione Capacità e prestazioni in monitoraggio di Azure - Azure Monitor

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/azure-monitor/insights/capacity-performance Utilizzare la soluzione Capacità e prestazioni in monitoraggio per comprendere la capacità dei server Hyper-V.
Published Date : giovedì 13 luglio 2017

Procedure consigliate per la sicurezza dei carichi di lavoro IaaS in Azure

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/security/fundamentals/iaas La migrazione dei carichi di lavoro ad Azure IaaS offre l'opportunità di rivalutare i progetti
Published Date : lunedì 28 ottobre 2019

Soluzione Monitoraggio VMware in monitoraggio di Azure - Azure Monitor

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/azure-monitor/insights/vmware Informazioni su come la soluzione di monitoraggio VMware è in grado di gestire i log e monitorare gli host ESXi.
Published Date : venerdì 4 maggio 2018

Glossario di backup di Azure - Azure Backup

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/backup/azure-backup-glossary Questo articolo definisce i termini utili per l'uso con backup di Azure.
Published Date : lunedì 21 dicembre 2020

Supporto per Matrix-ripristino di emergenza Hyper-V in un sito VMM secondario con Azure Site Recovery - Azure Site Recovery

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/site-recovery/hyper-v-vmm-secondary-support-matrix Offre un riepilogo del supporto per la replica delle macchine virtuali Hyper-V di cloud VMM in un sito secondario con Azure Site Recovery.
Published Date : mercoledì 6 novembre 2019

Preview features in Dynamics 365 Retail version 10.0.7 - Commerce | Dynamics 365

https://docs.microsoft.com/en-us/dynamics365/commerce/get-started/whats-new-10-0-7 This topic describes features that are new and changed in Dynamics 365 Retail.
Published Date : giovedì 9 gennaio 2020

Device management implementation guidance - Commerce | Dynamics 365

https://docs.microsoft.com/en-us/dynamics365/commerce/implementation-considerations-devices This topic is intended for people who implement functionality that is related to device management in a commerce environment. It gives implementation tips and guidance that you should consider as you plan your implementation.
Published Date : giovedì 30 luglio 2020

How to: Disable Logging Events to the Windows Application Log - Business Central

https://docs.microsoft.com/en-us/dynamics365/business-central/dev-itpro/administration/disable-logging-events-windows-application-log Important If you are using System Center Operations Manager to monitor Business Central Server do not disable logging to the Windows Application log.
Published Date : giovedì 1 aprile 2021

Microsoft Dynamics 365 Business Central Server Configuration - Business Central

https://docs.microsoft.com/en-us/dynamics365/business-central/dev-itpro/administration/configure-server-instance Configure and modify settings in the Setup or Installed Business Central Server using the Administration Console and PowerShell Cmdlets.
Published Date : giovedì 1 aprile 2021

Panoramica del backup offline - Azure Backup

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/backup/offline-backup-overview Informazioni sui componenti del backup offline. Includono il backup offline basato su Azure Data Box e sul servizio Importazione/Esportazione di Azure.
Published Date : martedì 28 gennaio 2020

Eseguire il seeding offline con il servizio importazione/esportazione di Azure - Azure Backup

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/backup/backup-azure-backup-import-export Informazioni su come usare backup di Azure per inviare dati dalla rete tramite il servizio importazione/esportazione di Azure. Questo articolo illustra il seeding offline dei dati di backup iniziali tramite il servizio importazione/esportazione di Azure.
Published Date : giovedì 17 maggio 2018

Connettere i computer tramite il gateway Log Analytics - Azure Monitor

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/azure-monitor/agents/gateway Connettere i dispositivi e i computer monitorati da Operations Manager usando il gateway Log Analytics per inviare i dati al servizio automazione di Azure e Log Analytics quando non hanno accesso a Internet.
Published Date : martedì 24 dicembre 2019

New-AvailabilityReportOutage (ExchangePowerShell)

https://docs.microsoft.com/it-it/powershell/module/exchange/new-availabilityreportoutage È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questo cmdlet. Sebbene in questo argomento vengano elencati tutti i parametri relativi al cmdlet, si potrebbe non avere accesso ad alcuni di essi qualora non siano inclusi nelle autorizzazioni assegnate. Per individuare le autorizzazioni necessarie per eseguire cmdlet o parametri nell'organizzazione, vedere Trovare le autorizzazioni necessarie per eseguire i cmdlet di Exchange.
Published Date : lunedì 25 settembre 2017

Test-ReplicationHealth (ExchangePowerShell)

https://docs.microsoft.com/it-it/powershell/module/exchange/test-replicationhealth Il cmdlet Test-ReplicationHealth è stato creato per il monitoraggio proattivo della replica continua e della pipeline di replica continua, per la disponibilità di Active Manager e per l'integrità e lo stato del servizio cluster sottostante, del quorum e dei componenti di rete. Il cmdlet Test-ReplicationHealth può essere eseguito in locale o in modalità remota su qualsiasi server Cassette postali in un gruppo di disponibilità del database. È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questo cmdlet. Sebbene in questo argomento vengano elencati tutti i parametri relativi al cmdlet, si potrebbe non avere accesso ad alcuni di essi qualora non siano inclusi nelle autorizzazioni assegnate. Per individuare le autorizzazioni necessarie per eseguire cmdlet o parametri nell'organizzazione, vedere Trovare le autorizzazioni necessarie per eseguire i cmdlet di Exchange.
Published Date : lunedì 25 settembre 2017

Test-PowerShellConnectivity (ExchangePowerShell)

https://docs.microsoft.com/it-it/powershell/module/exchange/test-powershellconnectivity Il cmdlet Test-PowerShellConnectivity verifica la connettività di Exchange Remote PowerShell collegandosi a una directory virtuale di PowerShell remota specificata, a tutte le directory virtuali di PowerShell remote su un server Exchange specificato o a tutte le directory virtuali di PowerShell remote disponibili nel sito Active Directory locale. La prima volta che si utilizza questo cmdlet potrebbe essere necessario creare un utente di prova. Per creare un utente di test, eseguire il comando riportato di seguito: & $env:ExchangeInstallPath\Scripts\New-TestCasConnectivityUser.ps1 I risultati del test vengono visualizzati sullo schermo. Il cmdlet restituisce le seguenti informazioni. CasServer: il server di Exchange a cui è connesso il client. LocalSite: il nome del sito Active Directory locale. Scenario: le operazioni testate. I valori sono: Logon User. Risultato: i valori restituiti in genere sono Success, saltato o Failure. Latenza (MS): il tempo necessario per completare il test in millisecondi. Errore: tutti i messaggi di errore che sono stati rilevati. I risultati possono essere scritti in un file eseguendo il piping dell'output a ConvertTo-Html o ConvertTo-Csv e aggiungendo > <filename> al comando. Ad esempio: Test-PowerShellConnectivity -ClientAccessServer MBX01 | ConvertTo-Html | Set-Content -Path "C:\My Documents\PowerShell Test.html" . È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questo cmdlet. Sebbene in questo argomento vengano elencati tutti i parametri relativi al cmdlet, si potrebbe non avere accesso ad alcuni di essi qualora non siano inclusi nelle autorizzazioni assegnate. Per individuare le autorizzazioni necessarie per eseguire cmdlet o parametri nell'organizzazione, vedere Trovare le autorizzazioni necessarie per eseguire i cmdlet di Exchange.
Published Date : lunedì 25 settembre 2017

ExchangePowerShell Module

https://docs.microsoft.com/it-it/powershell/module/exchange/ Anche se il cmdlet può essere eseguito manualmente per verificare la connettività SMTP per un server specificato, viene utilizzato principalmente da Microsoft System Center Operations Manager 2007 per verificare la capacità dei server di ricevere connessioni SMTP su tutti i binding di tutti i connettori
Published Date : lunedì 25 settembre 2017

Test-EdgeSynchronization (ExchangePowerShell)

https://docs.microsoft.com/it-it/powershell/module/exchange/test-edgesynchronization Test-EdgeSynchronization è un cmdlet di diagnostica che fornisce un rapporto sullo stato della sincronizzazione dei server Trasporto Edge sottoscritti. È possibile utilizzare il parametro VerifyRecipient con questo cmdlet per verificare che un singolo destinatario sia stato sincronizzato con l'istanza di Active Directory per i servizi AD LDS. Il processo di sottoscrizione Edge stabilisce una replica unidirezionale delle informazioni sui destinatari e sulla configurazione da Active Directory ad AD LDS. Questo cmdlet consente di confrontare i dati archiviati in Active Directory e i dati archiviati in AD LDS. Tutte le incoerenze nei dati vengono riportate nei risultati di questo cmdlet. È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questo cmdlet. Sebbene in questo argomento vengano elencati tutti i parametri relativi al cmdlet, si potrebbe non avere accesso ad alcuni di essi qualora non siano inclusi nelle autorizzazioni assegnate. Per individuare le autorizzazioni necessarie per eseguire cmdlet o parametri nell'organizzazione, vedere Trovare le autorizzazioni necessarie per eseguire i cmdlet di Exchange.
Published Date : lunedì 25 settembre 2017

Test-FederationTrust (ExchangePowerShell)

https://docs.microsoft.com/it-it/powershell/module/exchange/test-federationtrust La prima volta che si utilizza questo cmdlet potrebbe essere necessario creare un utente di prova. Per creare un utente di test, eseguire il comando riportato di seguito: & $env:ExchangeInstallPath\Scripts\New-TestCasConnectivityUser.ps1 È possibile eseguire il cmdlet Test-FederationTrust da Exchange Management Shell oppure un sistema di monitoraggio può eseguire periodicamente il test. Il cmdlet Test-FederationTrust esegue la seguente serie di test per verificare che la federazione funzioni come previsto: Viene stabilita una connessione a Microsoft Federation Gateway. Questo test garantisce che la comunicazione tra il server Exchange locale e Microsoft Federation Gateway funzioni correttamente. I certificati vengono controllati per garantire che siano validi e che possano essere utilizzati con Microsoft Federation Gateway. Microsoft Federation Gateway richiede un token di protezione. Questo test garantisce che sia possibile recuperare e utilizzare correttamente un token. È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questo cmdlet. Sebbene in questo argomento vengano elencati tutti i parametri relativi al cmdlet, si potrebbe non avere accesso ad alcuni di essi qualora non siano inclusi nelle autorizzazioni assegnate. Per individuare le autorizzazioni necessarie per eseguire cmdlet o parametri nell'organizzazione, vedere Trovare le autorizzazioni necessarie per eseguire i cmdlet di Exchange.
Published Date : lunedì 25 settembre 2017

Test-OwaConnectivity (ExchangePowerShell)

https://docs.microsoft.com/it-it/powershell/module/exchange/test-owaconnectivity Il cmdlet Test-OwaConnectivity verifica la connettività di tutte le directory virtuali di Exchange Outlook Web App su un server Accesso client o verifica la connettività di un singolo URL di Exchange Outlook Web App. Per testare tutte le directory virtuali di Exchange Outlook Web App su un server Accesso client, è necessario un account di Active Directory di prova. Deve inoltre essere presente una cassetta postale di prova in ogni sito di Active Directory che ospita le cassette postali a cui è possibile accedere tramite le directory virtuali testate. Se l'ambiente di testing non è stato creato durante l'installazione del server Cassette postali, viene richiesto di eseguire lo script che consente di creare le cassette postali di prova e di testare gli utenti quando si esegue il cmdlet Test-OwaConnectivity. Se il server che ospita la cassetta postale di prova non è disponibile, il cmdlet Test-OwaConnectivity restituisce un errore che potrebbe non identificare chiaramente il problema. Per evitare questo problema, verificare che il server che ospita la cassetta postale di prova sia in esecuzione e che la cassetta postale sia disponibile prima di eseguire il cmdlet Test-OwaConnectivity test. È possibile utilizzare il cmdlet Test-MapiConnectivity a tale scopo. Se si esegue il cmdlet Test-OwaConnectivity su un server Accesso client senza utilizzare il parametro ClientAccessServer o URL, il cmdlet verifica il server in cui viene eseguito il cmdlet. Per testare un server Accesso client specifico, utilizzare il parametro ClientAccessServer. Per testare un singolo URL, eseguire il cmdlet Test-OwaConnectivity con il parametro URL e le credenziali per una cassetta postale di Exchange esistente. Se l'URL si trova dietro un servizio di bilanciamento del carico, non è possibile prevedere quale server Accesso client verrà testato dal comando. Poiché le credenziali sono necessarie come parte dei parametri quando si utilizza il parametro URL, è possibile utilizzare qualsiasi account per eseguire il cmdlet Test-OwaConnectivity quando si utilizza il parametro URL. Se il comando rileva una directory virtuale che non richiede SSL (Secure Sockets Layer), il comando ignora tale directory a meno che non venga utilizzato il parametro AllowUnsecureAccess. Se si utilizza il parametro AllowUnsecureAccess, le comunicazioni tra i server vengono inviate in testo non crittografato ai fini del test. Il cmdlet Test-OwaConnectivity può essere eseguito come attività interattiva una sola volta o come attività pianificata sotto il controllo di Microsoft System Center Operations Manager 2007. Per eseguire il cmdlet Test-OwaConnectivity come attività di System Center Operations Manager 2007, la cassetta postale di prova di Accesso client deve essere disponibile sui server Cassette postali testati dal cmdlet. È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questo cmdlet. Sebbene in questo argomento vengano elencati tutti i parametri relativi al cmdlet, si potrebbe non avere accesso ad alcuni di essi qualora non siano inclusi nelle autorizzazioni assegnate. Per individuare le autorizzazioni necessarie per eseguire cmdlet o parametri nell'organizzazione, vedere Trovare le autorizzazioni necessarie per eseguire i cmdlet di Exchange.
Published Date : lunedì 25 settembre 2017

Test-ExchangeSearch (ExchangePowerShell)

https://docs.microsoft.com/it-it/powershell/module/exchange/test-exchangesearch Il cmdlet Test-ExchangeSearch crea un messaggio nascosto e un allegato nella cassetta postale specificata che è visibile solo per la ricerca di Exchange. Il comando attende l'indicizzazione del messaggio e quindi esegue la ricerca del contenuto. Una volta trascorso l'intervallo impostato nel parametro IndexingTimeoutInSeconds, viene segnalato l'esito positivo o negativo a seconda che il messaggio sia stato trovato o meno. È possibile utilizzare l'opzione Verbose per ottenere informazioni dettagliate su ogni passaggio eseguito dal cmdlet come parte del test. È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questo cmdlet. Sebbene in questo argomento vengano elencati tutti i parametri relativi al cmdlet, si potrebbe non avere accesso ad alcuni di essi qualora non siano inclusi nelle autorizzazioni assegnate. Per individuare le autorizzazioni necessarie per eseguire cmdlet o parametri nell'organizzazione, vedere Trovare le autorizzazioni necessarie per eseguire i cmdlet di Exchange.
Published Date : lunedì 25 settembre 2017

Test-Mailflow (ExchangePowerShell)

https://docs.microsoft.com/it-it/powershell/module/exchange/test-mailflow Il cmdlet Test-Mailflow consente di verificare l'invio, il trasporto e il recapito della posta. Il cmdlet consente di verificare che ciascun server Cassette postali sia in grado di inviarsi correttamente un messaggio. Il cmdlet può inoltre essere utilizzato per verificare che la cassetta postale di sistema su un singolo server Cassette postali possa inviare un messaggio alla cassetta postale di sistema su un altro server Cassette postali. È necessaria una cassetta postale di sistema su tutti i server coinvolti nella verifica. I messaggi di prova sono disponibili nella cassetta postale di sistema o utente di destinazione. L'oggetto del messaggio è Test-Mailflow <GUID> e il corpo del messaggio contiene il testo This is a Test-Mailflow probe message . I risultati di Test-Mailflow vengono visualizzati sullo schermo. I valori interessanti nei risultati sono: TestMailflowResult: i valori restituiti in genere sono esito positivo o * negativo * . MessageLatencyTime: il tempo necessario per completare il test (recapitare il messaggio di prova). Il valore utilizza la sintassi hh:mm:ss.ffff dove hh = ore, mm = minuti, ss = secondi e ffff = frazioni di secondo. È possibile scrivere i risultati Test-Mailflow in un file eseguendo il piping dell'output su ConvertTo-Html o ConvertTo-Csv e aggiungendo > <filename> al comando. Ad esempio: Test-Mailflow -AutoDiscoverTargetMailboxServer | ConvertTo-Csv > "C:\My Documents\test-mailflow 2020-05-01.csv" . È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questo cmdlet. Sebbene in questo argomento vengano elencati tutti i parametri relativi al cmdlet, si potrebbe non avere accesso ad alcuni di essi qualora non siano inclusi nelle autorizzazioni assegnate. Per individuare le autorizzazioni necessarie per eseguire cmdlet o parametri nell'organizzazione, vedere Trovare le autorizzazioni necessarie per eseguire i cmdlet di Exchange.
Published Date : lunedì 25 settembre 2017

Test-MRSHealth (ExchangePowerShell)

https://docs.microsoft.com/it-it/powershell/module/exchange/test-mrshealth Il servizio replica cassette postali di Microsoft Exchange viene eseguito sui server cassette postali. Questo comando assicura che il servizio Replica di cassette postali è in esecuzione e che risponde alle richieste di controllo ping RPC. È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questo cmdlet. Sebbene in questo argomento vengano elencati tutti i parametri relativi al cmdlet, si potrebbe non avere accesso ad alcuni di essi qualora non siano inclusi nelle autorizzazioni assegnate. Per individuare le autorizzazioni necessarie per eseguire cmdlet o parametri nell'organizzazione, vedere Trovare le autorizzazioni necessarie per eseguire i cmdlet di Exchange.
Published Date : lunedì 25 settembre 2017

Test-MAPIConnectivity (ExchangePowerShell)

https://docs.microsoft.com/it-it/powershell/module/exchange/test-mapiconnectivity Il cmdlet Test-MapiConnectivity consente di verificare la funzionalità del server. Il cmdlet effettua l'accesso alla cassetta postale specificata (o a SystemMailbox se non si specifica il parametro Identity) e recupera un elenco degli elementi nella Posta in arrivo. L'accesso alla cassetta postale consente di verificare due protocolli critici utilizzati quando un client si connette a un server Cassette postali: MAPI e LDAP. Durante l'autenticazione, il cmdlet Test-MapiConnectivity verifica indirettamente che il server MAPI, l'archivio di Exchange e l'accesso al servizio directory (DSAccess) funzionino. Il cmdlet accede alla cassetta postale specificata utilizzando le credenziali dell'account con cui è stato effettuato l'accesso al computer locale. Quando l'autenticazione viene completata correttamente, il cmdlet Test-MapiConnectivity accede alla cassetta postale per verificare che il database sia in funzione. Se viene effettuata una connessione corretta alla cassetta postale, il cmdlet determina anche il tempo necessario al tentativo di accesso. Sono disponibili tre parametri distinti che è possibile utilizzare con il comando: database, Identity e server: Il parametro Database utilizza l'identità del database e verifica la capacità di accedere alla cassetta postale del sistema sul database specifico. Il parametro Identity utilizza l'identità della cassetta postale e verifica la capacità di accedere a una cassetta postale specifica. Il parametro Server utilizza l'identità del server e verifica la capacità di accedere alla cassetta postale di ogni sistema sul server specifico. È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questo cmdlet. Sebbene in questo argomento vengano elencati tutti i parametri relativi al cmdlet, si potrebbe non avere accesso ad alcuni di essi qualora non siano inclusi nelle autorizzazioni assegnate. Per individuare le autorizzazioni necessarie per eseguire cmdlet o parametri nell'organizzazione, vedere Trovare le autorizzazioni necessarie per eseguire i cmdlet di Exchange.
Published Date : lunedì 25 settembre 2017

Test-OutlookConnectivity (ExchangePowerShell)

https://docs.microsoft.com/it-it/powershell/module/exchange/test-outlookconnectivity L'esecuzione Test-OutlookConnectivity cmdlet consente di convalidare una connessione di Outlook definita dai parametri forniti. Il comando è in grado di convalidare una singola cassetta postale. Il Test-OutlookConnectivity cmdlet esegue lo stesso processo dei probe di monitoraggio. Il servizio Microsoft Exchange Health Manager (MSExchangeHM) deve essere in esecuzione e avere creato i probe di Outlook sul computer che verrà testato. È necessario selezionare una delle identità di probe di Outlook per eseguire il test. Utilizzare il cmdlet Get-MonitoringItemIdentity per vedere quali probe sono attivi. In questo esempio vengono elencati i probe in esecuzione nei servizi back-end su un server Cassette postali: Get-MonitoringItemIdentity -Server MailboxServer1 -Identity outlook.protocol | ?{$_.Name -like '*probe'} . In questo esempio vengono elencati i probe in esecuzione nei servizi Accesso client su un server Cassette postali: Get-MonitoringItemIdentity -Server MailboxServer1 -Identity outlook | ?{$_.Name -like '*probe'} . Per ulteriori informazioni sui probe e sul framework di monitoraggio, vedere Managed Availability, Managed Availability and Server Healthe Customizing Managed Availability. Per impostazione predefinita, il cmdlet utilizza l'account di monitoraggio dei test collegato al probe specificato. È possibile immettere una cassetta postale diversa invece tramite il parametro MailboxId. Di seguito vengono forniti opzioni e risultati. MailboxId and Credential are not specified: Generic connectivity test against a test mailbox using the system's test credentials. MailboxId è specificato, credential is not: Connectivity test to the specific mailbox using the system's test credentials. MailboxId e Credential sono entrambi specificati: Vengono forniti un test di connettività per la cassetta postale specifica e inoltre un test per verificare che le credenziali fornite siano valide per quella cassetta postale È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questo cmdlet. Sebbene in questo argomento vengano elencati tutti i parametri relativi al cmdlet, si potrebbe non avere accesso ad alcuni di essi qualora non siano inclusi nelle autorizzazioni assegnate. Per individuare le autorizzazioni necessarie per eseguire cmdlet o parametri nell'organizzazione, vedere Trovare le autorizzazioni necessarie per eseguire i cmdlet di Exchange.
Published Date : lunedì 25 settembre 2017

Test-PopConnectivity (ExchangePowerShell)

https://docs.microsoft.com/it-it/powershell/module/exchange/test-popconnectivity Il cmdlet Test-PopConnectivity verifica la connettività POP3 collegandosi a una cassetta postale specificata, a un server Exchange specificato o a tutti i server Exchange disponibili nel sito Active Directory locale. La prima volta che si utilizza questo cmdlet potrebbe essere necessario creare un utente di prova. Per creare un utente di test, eseguire il comando riportato di seguito: & $env:ExchangeInstallPath\Scripts\New-TestCasConnectivityUser.ps1 I risultati del test vengono visualizzati sullo schermo. Il cmdlet restituisce le seguenti informazioni. CasServer: il server di Exchange a cui è connesso il client. LocalSite: il nome del sito Active Directory locale. Scenario: le operazioni testate. Test la connettività POP3 si connette al server utilizzando il protocollo POP3, Cerca il messaggio di prova ed Elimina il messaggio di prova. Risultato: i valori restituiti in genere sono Success, saltato o Failure. Latenza (MS): il tempo necessario per completare il test in millisecondi. Errore: tutti i messaggi di errore che sono stati rilevati. I risultati possono essere scritti in un file eseguendo il piping dell'output a ConvertTo-Html o ConvertTo-Csv e aggiungendo > <filename> al comando. Ad esempio: Test-PopConnectivity -ClientAccessServer MBX01 | ConvertTo-Html | Set-Content -Path "C:\My Documents\POP Test.html" . È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questo cmdlet. Sebbene in questo argomento vengano elencati tutti i parametri relativi al cmdlet, si potrebbe non avere accesso ad alcuni di essi qualora non siano inclusi nelle autorizzazioni assegnate. Per individuare le autorizzazioni necessarie per eseguire cmdlet o parametri nell'organizzazione, vedere Trovare le autorizzazioni necessarie per eseguire i cmdlet di Exchange.
Published Date : lunedì 25 settembre 2017

Test-UMConnectivity (ExchangePowerShell)

https://docs.microsoft.com/it-it/powershell/module/exchange/test-umconnectivity Due test diagnostici sono progettati per testare il funzionamento del software del server Cassette postali (modalità 1) e il funzionamento dell'intero sistema che include i componenti di telefonia connessi (modalità 2). Il Test-UMConnectivity cmdlet può essere utilizzato per testare il funzionamento di un server Cassette postali e delle relative apparecchiature telefoniche connesse. Quando si esegue questo cmdlet e si include il parametro UMIPGateway, il server Cassette postali verifica il funzionamento end-to-end completo del sistema di messaggistica unificata. Questo test include i componenti di telefonia connessi al server Cassette postali, ad esempio gateway IP, PRIVATE Branch eXchanges (PBX) e cablaggio. Se non si specifica il parametro UMIPGateway, il server Cassette postali verifica solo il funzionamento dei componenti di messaggistica unificata installati e configurati nel server. Quando si esegue questo cmdlet in una distribuzione di messaggistica unificata locale, è necessario creare un oggetto gateway IP di messaggistica unificata per il computer o il server che il cmdlet sta testando. Quando si crea l'oggetto gateway IP di messaggistica unificata, è necessario configurarlo con un nome di dominio completo (FQDN) e tale FQDN deve corrispondere al nome del computer che esegue questo cmdlet. Una volta completata questa attività, il cmdlet avrà testato il funzionamento del server Cassette postali e dei componenti di telefonia correlati. È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questo cmdlet. Sebbene in questo argomento vengano elencati tutti i parametri relativi al cmdlet, si potrebbe non avere accesso ad alcuni di essi qualora non siano inclusi nelle autorizzazioni assegnate. Per individuare le autorizzazioni necessarie per eseguire cmdlet o parametri nell'organizzazione, vedere Trovare le autorizzazioni necessarie per eseguire i cmdlet di Exchange.
Published Date : lunedì 25 settembre 2017

Test-CalendarConnectivity (ExchangePowerShell)

https://docs.microsoft.com/it-it/powershell/module/exchange/test-calendarconnectivity Il cmdlet Test-CalendarConnectivity verifica la condivisione anonima del calendario tramite la connessione a una directory virtuale di Outlook sul Web specificata, a qualsiasi directory virtuale di Outlook sul Web su un server Exchange specificato o a qualsiasi directory virtuale di Outlook sul Web disponibile nel sito Active Directory locale. La prima volta che si utilizza questo cmdlet potrebbe essere necessario creare un utente di prova. Per creare un utente di test, eseguire il comando riportato di seguito: & $env:ExchangeInstallPath\Scripts\New-TestCasConnectivityUser.ps1 Se il server che ospita la cassetta postale di test non è disponibile, il comando restituisce un errore che potrebbe non consentire una chiara identificazione del problema. Per evitare ciò, utilizzare il cmdlet Test-MapiConnectivity per verificare che il server che ospita la cassetta postale di test sia in esecuzione e che la cassetta postale sia disponibile prima di eseguire il comando. I risultati del test vengono visualizzati sullo schermo. Il cmdlet restituisce le seguenti informazioni. CasServer: il server di Exchange a cui è connesso il client. LocalSite: il nome del sito Active Directory locale. Scenario: le operazioni testate. I valori sono: Logon, CalendarICS e CalendarHTML. Risultato: i valori restituiti in genere sono Success, saltato o Failure. Latenza (MS): il tempo necessario per completare il test in millisecondi. Errore: tutti i messaggi di errore che sono stati rilevati. I risultati possono essere scritti in un file eseguendo il piping dell'output a ConvertTo-Html o ConvertTo-Csv e aggiungendo > <filename> al comando. Ad esempio: Test-CalendarConnectivity -ClientAccessServer MBX01 | ConvertTo-Html | Set-Content -Path "C:\My Documents\Calendar Test.html" . È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questo cmdlet. Sebbene in questo argomento vengano elencati tutti i parametri relativi al cmdlet, si potrebbe non avere accesso ad alcuni di essi qualora non siano inclusi nelle autorizzazioni assegnate. Per individuare le autorizzazioni necessarie per eseguire cmdlet o parametri nell'organizzazione, vedere Trovare le autorizzazioni necessarie per eseguire i cmdlet di Exchange.
Published Date : lunedì 25 settembre 2017

Test-WebServicesConnectivity (ExchangePowerShell)

https://docs.microsoft.com/it-it/powershell/module/exchange/test-webservicesconnectivity Il cmdlet Test-WebServicesConnectivity verifica la connettività di Servizi Web Exchange connettendosi a una directory virtuale specificata di Servizi Web Exchange, a qualsiasi directory virtuale di Servizi Web Exchange su un server Exchange specificato o a qualsiasi directory virtuale di Servizi Web Exchange disponibile nel sito Active Directory locale. La prima volta che si utilizza questo cmdlet potrebbe essere necessario creare un utente di prova. Per creare un utente di test, eseguire il comando seguente: & $env:ExchangeInstallPath\Scripts\New-TestCasConnectivityUser.ps1 I risultati del test vengono visualizzati sullo schermo. Il cmdlet restituisce le seguenti informazioni. Origine: server di origine. ServiceEndpoint: server di destinazione. Scenario: operazioni testate. I valori sono Autodiscover: SOAP Provider e EWS: GetFolder (modalità estesa) oppure EWS: ConvertID (modalità ridotta). Risultato: i valori restituiti sono in genere Success o * * FAILURE. Latenza(MS): tempo necessario per completare il test in millisecondi Puoi scrivere i risultati in un file tramite il piping dell'output ConvertTo-Html o ConvertTo-Csv e > <filename> aggiungendoli al comando. Ad esempio: Test-WebServicesConnectivity -ClientAccessServer MBX01 | ConvertTo-Html | Set-Content -Path "C:\My Documents\EWS Test.html" . È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questo cmdlet. Sebbene in questo argomento vengano elencati tutti i parametri relativi al cmdlet, si potrebbe non avere accesso ad alcuni di essi qualora non siano inclusi nelle autorizzazioni assegnate. Per individuare le autorizzazioni necessarie per eseguire cmdlet o parametri nell'organizzazione, vedere Trovare le autorizzazioni necessarie per eseguire i cmdlet di Exchange.
Published Date : lunedì 25 settembre 2017

Test-ActiveSyncConnectivity (ExchangePowerShell)

https://docs.microsoft.com/it-it/powershell/module/exchange/test-activesyncconnectivity Il cmdlet Test-ActiveSyncConnectivity verifica la connettività di Exchange ActiveSync collegandosi a una directory virtuale di Exchange ActiveSync specificata, alle directory virtuali di Exchange ActiveSync su un server Exchange specificato o a tutte le directory virtuali di Exchange ActiveSync disponibili nel sito Active Directory locale. La prima volta che si utilizza questo cmdlet potrebbe essere necessario creare un utente di prova. Per creare un utente di test, eseguire il comando riportato di seguito: & $env:ExchangeInstallPath\Scripts\New-TestCasConnectivityUser.ps1 I risultati del test vengono visualizzati sullo schermo. Il cmdlet restituisce le seguenti informazioni. CasServer: il server di Exchange a cui è connesso il client. LocalSite: il nome del sito Active Directory locale. Scenario: le operazioni testate. I valori validi sono Options, FolderSync, First Sync, GetItemEstimate, Sync Data, Ping e Sync Test Item. Risultato: i valori restituiti in genere sono Success, saltato o Failure. Latenza (MS): il tempo necessario per completare il test in millisecondi. Errore: tutti i messaggi di errore che sono stati rilevati. I risultati possono essere scritti in un file eseguendo il piping dell'output a ConvertTo-Html o ConvertTo-Csv e aggiungendo > <filename> al comando. Ad esempio: Test-ActiveSyncConnectivity -ClientAccessServer MBX01 | ConvertTo-Html | Set-Content -Path "C:\My Documents\EAS Test.html" . È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questo cmdlet. Sebbene in questo argomento vengano elencati tutti i parametri relativi al cmdlet, si potrebbe non avere accesso ad alcuni di essi qualora non siano inclusi nelle autorizzazioni assegnate. Per individuare le autorizzazioni necessarie per eseguire cmdlet o parametri nell'organizzazione, vedere Trovare le autorizzazioni necessarie per eseguire i cmdlet di Exchange.
Published Date : lunedì 25 settembre 2017

Test-AssistantHealth (ExchangePowerShell)

https://docs.microsoft.com/it-it/powershell/module/exchange/test-assistanthealth Il servizio Assistenti cassette postali viene eseguito su tutti i server in cui è installato il ruolo del server Cassette postali. Il servizio è responsabile della pianificazione e della distribuzione di numerosi assistenti che assicurano il corretto funzionamento delle cassette postali. Per impostazione predefinita, quando viene eseguito questo cmdlet restituisce gli eventi RunspaceId e i contatori delle prestazioni in formato tabella. È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questo cmdlet. Sebbene in questo argomento vengano elencati tutti i parametri relativi al cmdlet, si potrebbe non avere accesso ad alcuni di essi qualora non siano inclusi nelle autorizzazioni assegnate. Per individuare le autorizzazioni necessarie per eseguire cmdlet o parametri nell'organizzazione, vedere Trovare le autorizzazioni necessarie per eseguire i cmdlet di Exchange.
Published Date : lunedì 25 settembre 2017

Test-SmtpConnectivity (ExchangePowerShell)

https://docs.microsoft.com/it-it/powershell/module/exchange/test-smtpconnectivity Quando il cmdlet Test-SmtpConnectivity viene eseguito su un server Cassette postali, tenta di stabilire una connessione SMTP su tutti i binding di tutti i connettori di ricezione ospitati sul server. Per ciascun tentativo, il cmdlet restituisce le informazioni seguenti: Server: Il nome del server che ospita il connettore di ricezione. ReceiveConnector: Il nome del connettore di ricezione in cui è stato eseguito un tentativo di connessione SMTP. Binding: L'associazione configurata sul connettore di ricezione. EndPoint: La porta e l'indirizzo IP correnti in cui è stato eseguito un tentativo di connessione SMTP. StatusCode: Il risultato del tentativo di connessione. Può essere uno dei seguenti valori: Operazione riuscita, impossibilità di connettersi, errore temporaneo, errore permanente, errore esterno. Details: La risposta effettiva ricevuta dal server sottoposto a test. Se il tentativo di connessione non riesce, questo campo contiene una stringa di errore. I risultati possono essere scritti in un file eseguendo il piping dell'output a ConvertTo-Html o ConvertTo-Csv e aggiungendo > <filename> al comando. Ad esempio: Test-SmtpConnectivity Mailbox01 | ConvertTo-Csv > "C:\My Documents\SMTP Test.csv" . È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questo cmdlet. Sebbene in questo argomento vengano elencati tutti i parametri relativi al cmdlet, si potrebbe non avere accesso ad alcuni di essi qualora non siano inclusi nelle autorizzazioni assegnate. Per individuare le autorizzazioni necessarie per eseguire cmdlet o parametri nell'organizzazione, vedere Trovare le autorizzazioni necessarie per eseguire i cmdlet di Exchange.
Published Date : lunedì 25 settembre 2017

Test-ImapConnectivity (ExchangePowerShell)

https://docs.microsoft.com/it-it/powershell/module/exchange/test-imapconnectivity Il cmdlet Test-ImapConnectivity verifica la connettività IMAP4 tramite la connessione alla cassetta postale specificata, al server Exchange specificato o a tutti i server Exchange disponibili nel sito Active Directory locale. La prima volta che si utilizza questo cmdlet potrebbe essere necessario creare un utente di prova. Per creare un utente di test, eseguire il comando riportato di seguito: & $env:ExchangeInstallPath\Scripts\New-TestCasConnectivityUser.ps1 I risultati del test vengono visualizzati sullo schermo. Il cmdlet restituisce le seguenti informazioni. CasServer: il server di Exchange a cui è connesso il client. LocalSite: il nome del sito Active Directory locale. Scenario: le operazioni testate. Test la connettività IMAP4 si connette al server tramite il protocollo IMAP4, Cerca il messaggio di prova e lo elimina insieme ai messaggi che hanno più di 24 ore. Risultato: i valori restituiti in genere sono Success, saltato o Failure. Latenza (MS): il tempo necessario per completare il test in millisecondi. Errore: tutti i messaggi di errore che sono stati rilevati. I risultati possono essere scritti in un file eseguendo il piping dell'output a ConvertTo-Html o ConvertTo-Csv e aggiungendo > <filename> al comando. Ad esempio: Test-IMAPConnectivity -ClientAccessServer MBX01 | ConvertTo-Html | Set-Content -Path "C:\My Documents\IMAP Test.html" . È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questo cmdlet. Sebbene in questo argomento vengano elencati tutti i parametri relativi al cmdlet, si potrebbe non avere accesso ad alcuni di essi qualora non siano inclusi nelle autorizzazioni assegnate. Per individuare le autorizzazioni necessarie per eseguire cmdlet o parametri nell'organizzazione, vedere Trovare le autorizzazioni necessarie per eseguire i cmdlet di Exchange. Nota importante: In Exchange 2013 o versione successiva, quando si esegue questo comando per testare una singola cassetta postale su un server Exchange che non ospita la copia del database delle cassette postali attivo per la cassetta postale, è possibile che venga visualizzato il messaggio di errore seguente: Unable to create MailboxSession object to access the mailbox [user@consoto.com]. Detailed error information: [Microsoft.Exchange.Data.Storage.WrongServerException]: The user and the mailbox are in different Active Directory sites. Inner error [Microsoft.Mapi.MapiExceptionMailboxInTransit]: MapiExceptionMailboxInTransit: Detected site violation (hr=0x0, ec=1292) Quando viene visualizzato questo errore, eseguire di nuovo il comando sul server che ospita la copia del database delle cassette postali attiva per verificare che IMAP funzioni per la cassetta postale.
Published Date : lunedì 25 settembre 2017

Test-ServiceHealth (ExchangePowerShell)

https://docs.microsoft.com/it-it/powershell/module/exchange/test-servicehealth Questo cmdlet non è supportato nei server Accesso client di Exchange 2013 (il cmdlet restituirà un output imprevisto). È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questo cmdlet. Sebbene in questo argomento vengano elencati tutti i parametri relativi al cmdlet, si potrebbe non avere accesso ad alcuni di essi qualora non siano inclusi nelle autorizzazioni assegnate. Per individuare le autorizzazioni necessarie per eseguire cmdlet o parametri nell'organizzazione, vedere Trovare le autorizzazioni necessarie per eseguire i cmdlet di Exchange.
Published Date : lunedì 25 settembre 2017

Test-EcpConnectivity (ExchangePowerShell)

https://docs.microsoft.com/it-it/powershell/module/exchange/test-ecpconnectivity Il cmdlet Test-EcpConnectivity verifica la connettività EAC collegandosi a una directory virtuale di EAC specificata, a qualsiasi directory virtuale EAC su un server Exchange specificato o a qualsiasi directory virtuale di EAC disponibili nel sito Active Directory locale. La prima volta che si utilizza questo cmdlet potrebbe essere necessario creare un utente di prova. Per creare un utente di test, eseguire il comando riportato di seguito: & $env:ExchangeInstallPath\Scripts\New-TestCasConnectivityUser.ps1 I risultati del test vengono visualizzati sullo schermo. Il cmdlet restituisce le seguenti informazioni. CasServer: il server di Exchange a cui è connesso il client. LocalSite: il nome del sito Active Directory locale. Scenario: le operazioni testate. I valori sono Logon e Sign in. Risultato: i valori restituiti in genere sono Success, saltato o Failure. Latenza (MS): il tempo necessario per completare il test in millisecondi. Errore: tutti i messaggi di errore che sono stati rilevati. I risultati possono essere scritti in un file eseguendo il piping dell'output a ConvertTo-Html o ConvertTo-Csv e aggiungendo > <filename> al comando. Ad esempio: Test-EcpConnectivity -ClientAccessServer MBX01 | ConvertTo-Html | Set-Content -Path "C:\My Documents\EAC Test.html" . È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questo cmdlet. Sebbene in questo argomento vengano elencati tutti i parametri relativi al cmdlet, si potrebbe non avere accesso ad alcuni di essi qualora non siano inclusi nelle autorizzazioni assegnate. Per individuare le autorizzazioni necessarie per eseguire cmdlet o parametri nell'organizzazione, vedere Trovare le autorizzazioni necessarie per eseguire i cmdlet di Exchange.
Published Date : lunedì 25 settembre 2017

Procedure relative alla distribuzione

https://docs.microsoft.com/it-it/exchange/management/procedures-related-to-deployment Scorrere verso il basso l'elenco dei servizi per trovare il servizio di gestione di System Center. ... Fai clic con il pulsante destro del mouse sul servizio di gestione di System Center e scegli Proprietà.
Published Date : mercoledì 31 marzo 2021

Configurare il ripristino di emergenza per Hyper-V con Azure Site Recovery - Azure Site Recovery

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/site-recovery/hyper-v-azure-tutorial Informazioni su come configurare il ripristino di emergenza per macchine virtuali Hyper-V locali (senza VMM) in Azure con Azure Site Recovery.
Published Date : martedì 12 novembre 2019

Architettura: ripristino di emergenza Hyper-V in un sito secondario con Azure Site Recovery - Azure Site Recovery

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/site-recovery/hyper-v-vmm-architecture Questo articolo offre una panoramica dell'architettura per il ripristino di emergenza di macchine virtuali Hyper-V locali in un sito System Center VMM secondario con Azure Site Recovery.
Published Date : martedì 12 novembre 2019

Management Groups - List - REST API (Azure Log Analytics)

https://docs.microsoft.com/it-it/rest/api/loganalytics/managementgroups/list Ottiene un elenco di gruppi di gestione connessi a un'area di lavoro.
Published Date : mercoledì 16 novembre 2016

Risolvere i problemi relativi a System Center Data Protection Manager - Azure Backup

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/backup/backup-azure-scdpm-troubleshooting In questo articolo vengono individuate le soluzioni per i problemi che potrebbero verificarsi durante l'uso di System Center Data Protection Manager.
Published Date : mercoledì 30 gennaio 2019

Informazioni sul ripristino di emergenza per le app locali con Azure Site Recovery - Azure Site Recovery

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/site-recovery/site-recovery-workload Illustra i carichi di lavoro che possono essere protetti usando il ripristino di emergenza con il servizio Azure Site Recovery.
Published Date : mercoledì 18 marzo 2020

Novità del server di Backup di Microsoft Azure - Azure Backup

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/backup/backup-mabs-whats-new-mabs Il server di Backup di Microsoft Azure offre funzionalità avanzate di backup per la protezione di macchine virtuali, file e cartelle, carichi di lavoro e altro ancora.
Published Date : domenica 24 maggio 2020

Eseguire il backup di file in Azure Stack macchine virtuali - Azure Backup

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/backup/backup-mabs-files-applications-azure-stack Usare Backup di Azure per eseguire il backup e ripristinare file e applicazioni di Azure Stack nell'ambiente di Azure Stack.
Published Date : martedì 5 giugno 2018

Aggiornare l'agente di Servizi di ripristino di Microsoft Azure (MARS) - Azure Backup

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/backup/upgrade-mars-agent Informazioni su come aggiornare l'agente di Servizi di ripristino di Microsoft Azure (MARS).
Published Date : martedì 3 marzo 2020

One Version service updates FAQ - Finance & Operations | Dynamics 365

https://docs.microsoft.com/en-us/dynamics365/fin-ops-core/fin-ops/get-started/one-version This topic provides clarity on service updates, processes, and tools that you can use to stay current in a consistent, predictable, and seamless manner.
Published Date : martedì 27 aprile 2021

Risolvere i problemi di sincronizzazione degli aggiornamenti software - Configuration Manager

https://docs.microsoft.com/it-it/troubleshoot/mem/configmgr/troubleshoot-software-update-synchronization Aiuta a diagnosticare e risolvere alcuni problemi comuni relativi alla sincronizzazione degli aggiornamenti software in Configuration Manager.
Published Date : lunedì 25 maggio 2020

Informazioni su Azure Site Recovery - Azure Site Recovery

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/site-recovery/site-recovery-overview Panoramica del servizio Azure Site Recovery e riepilogo degli scenari di ripristino di emergenza e di distribuzione della migrazione.
Published Date : martedì 17 marzo 2020

Configurare il failover/failback in un sito Hyper-V secondario con Azure Site Recovery - Azure Site Recovery

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/site-recovery/hyper-v-vmm-failover-failback Informazioni su come eseguire il failover di macchine virtuali Hyper-V in un sito locale secondario e il failback in un sito primario durante il ripristino di emergenza con Azure Site Recovery.
Published Date : giovedì 14 novembre 2019

Testare la replica di macchine virtuali Hyper-V in un sito secondario con VMM usando Azure Site Recovery - Azure Site Recovery

https://docs.microsoft.com/it-it/azure/site-recovery/hyper-v-vmm-performance-results Questo articolo fornisce informazioni sui test delle prestazioni per la replica di macchine virtuali Hyper-V in cloud VMM in un sito secondario tramite Azure Site Recovery.
Published Date : giovedì 27 dicembre 2018

Repair-NetworkControllerCluster (NetworkController)

https://docs.microsoft.com/en-us/powershell/module/networkcontroller/repair-networkcontrollercluster Use this topic to help manage Windows and Windows Server technologies with Windows PowerShell.
Published Date : martedì 20 dicembre 2016

Deploy and manage Azure Stack HCI clusters in VMM

https://docs.microsoft.com/en-us/system-center/vmm/deploy-manage-azure-stack-hci This article describes how to set up a Azure Stack HCI cluster in VMM.
Published Date : martedì 30 marzo 2021

Novità di Microsoft Intune - Azure

https://docs.microsoft.com/it-it/mem/intune/fundamentals/whats-new Informazioni sulle novità nel portale di Intune di Azure
Published Date : giovedì 13 maggio 2021

New-SCOrchestratorConnector (System.Center.Service.Manager)

https://docs.microsoft.com/en-us/powershell/module/system.center.service.manager/new-scorchestratorconnector The New-SCOrchestratorConnector cmdlet creates a Service Manager Orchestrator connector.
Published Date : martedì 30 marzo 2021

Get-SCSMRelationship (System.Center.Service.Manager)

https://docs.microsoft.com/en-us/powershell/module/system.center.service.manager/get-scsmrelationship The Get-SCSMRelationship cmdlet retrieves information about relationship objects from Service Manager.
Published Date : martedì 30 marzo 2021